Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
  • Home
  • Didattica
  • Dalle elezioni islandesi una lezione di parità. Il primo podcast di “Agorà. Voci dall’Educazione civica”

Dalle elezioni islandesi una lezione di parità. Il primo podcast di “Agorà. Voci dall’Educazione civica”

Inizia con una puntata a cura di Francesca Faenza e dedicata a quote rosa e parità di genere la nuova rubrica podcast di Dire, fare, insegnare “Agorà. Voci dall’Educazione civica”, che vuole portare le notizie di attualità e i temi dell’Educazione civica nel vivo del dibattito in classe.

Metodologie  Secondaria 
08 novembre di: Francesca Faenza
copertina

Una rubrica podcast tutta nuova per parlare con i ragazzi di Educazione civica partendo da spunti di attualità: Dire, fare, insegnare presenta, in collaborazione con Fondazione Euducation, “Agorà. Voci dall’Educazione civica”. Un luogo dove le notizie diventano approfondimenti curati da esperti e materia di dibattito e riflessione sui temi dell’Educazione civica, rivolgendosi direttamente agli studenti della secondaria di II grado.

Partendo da un articolo di giornale utilizzato come fonte, in ogni puntata un ospite condurrà infatti i ragazzi a esplorare i retroscena e i problemi connessi all’argomento affrontato, stimolandoli al confronto e alla consapevolezza sui cambiamenti in atto nella società.



Si inizia con Francesca Faenza, docente ed esperta di bioetica giuridica e didattica del diritto, che prende l’occasione di parlare di quote rose e parità di genere citando un articolo della Stampa sul caso delle ultime elezioni del Parlamento islandese, tenutesi lo scorso settembre. I risultati sembravano annunciare infatti una svolta storica: per la prima volta le deputate in un Parlamento sarebbero state più del 50%. Subito dopo il riconteggio dei voti ha stabilito che le donne elette in realtà non arrivavano a questa percentuale.

Nonostante ciò, il fatto è comunque servito a sottolineare ancora una volta l’importanza di raggiungere la parità di genere in tutti i campi, compresi i ruoli istituzionali. Un obiettivo inserito tra i goal dell’Agenda 2030 e a cui mira anche l’adozione delle quote di genere, che rientrano in quelle azioni positive affirmative actions (azioni positive) che operano una “discriminazione a fin di bene”.

Non tutti considerano però le cosiddette quote rosa come misure legittime o utili, mettendo in campo i valori dell’uguaglianza e della meritocrazia. Il dibattito è complesso, ed è fondamentale restare aggiornati su quello che succede e su quello che stiamo facendo per raggiungere la parità di genere.

Come funziona "Agorà"

Puntata 1 - Dalle elezioni islandesi una lezione di parità

  1. Leggi l’articolo Islanda, la beffa del riconteggio: boom di donne in Parlamento ma senza maggioranza(la Stampa)
  2. Ascolta il podcast con Francesca Faenza che trovi qui sotto.

Ascolta "Dalle elezioni islandesi una lezione di parità. Il primo podcast di “Agorà. Voci dall’Educazione civica”" su Spreaker.