Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

In classe con il Club dei cerca-cose

In occasione della Giornata della Terra, Dire Fare Insegnare ha intervistato il Club dei cerca-cose, una casa editrice specializzata in giochi per l’infanzia sull’educazione ambientale.

Editoria 
22 aprile di: Redazione
copertina

Il Club dei Cerca-cose è una casa editrice e una startup che nasce circa un anno fa dalla volontà di Anna Delli Noci, ideatrice e fondatrice, Roberta Cagnetta, illustratrice e graphic designer, e Alessandra Macchitella, scrittrice e giornalista. La loro missione è quella di ispirare le bambine e i bambini a fare la differenza, prendendosi cura della Terra e degli altri, proponendo “Avventure” che parlano di ambiente, sostenibilità, parità di genere e giustizia sociale.

Il motto della casa editrice è proprio: ‘Nessun Cerca-cose è troppo piccolo per fare la differenza!’. Lo spirito guida che dirige il Club è Pippi Calzelunghe: la prima Cerca-cose al mondo. In occasione della Giornata della Terra in questa intervista Anna Delli Noci ci ha spiegato che cosa sono le “Avventure per posta” e come possono rivelarsi uno strumento prezioso da portare in classe per coinvolgere i bambini in un percorso di Educazione ambientale.

  • Che cosa sono le "Avventure per posta”?

Le Avventure per posta sono il primo gioco postale che insegna a bambini e bambine dai 5 anni a prendersi cura dell’ambiente, divertendosi! Al momento sono presenti tre Avventure sullo shop del Club a tema api, alberi e orto. Le bambine e i bambini sono invitati ad entrare nel Club e compiere alcune missioni per poter portare a termine l’Avventura e svelare i misteri proposti. Il gioco consiste in un kit di storie, racconti, curiosità, attività e sfide, da fare in casa e all’aperto, da soli o in compagnia.

  • In che modo le Avventure potrebbero essere utilizzate in classe, ad esempio in una lezione di Educazione ambientale?

Moltissime scuole utilizzano già le Avventure in classe. Lo scopo è quello di creare il proprio Club dei Cerca-cose utilizzando i vari materiali che si trovano all’interno delle Avventure (distintivi, tesserini, mappe…) e compiere insieme le varie missioni proposte. Le tematiche trattate dalle tre Avventure sono riconducibili a diversi obiettivi dell’Agenda 2030 e alle Giornate mondiali dedicate alla Terra, alle Api, alla Biodiversità, alle Foreste, ecc… I contenuti sono davvero ricchi e variano da storie, approfondimenti e curiosità, ad attività che stimolano il pensiero critico, l’esplorazione e le abilità manuali, logiche e creative degli studenti.

  • Vuole condividere con noi il contenuto di una Avventura e una relativa proposta di attività da fare in classe?

Con l’Avventura Salviamo gli alberile bambine e i bambini diventeranno i protagonisti della missione e scopriranno perché gli alberi sono fondamentali per salvaguardare la biodiversità e che cosa è l’attivismo ambientale, e conosceranno la storia della donna-farfalla che ha vissuto su una sequoia. Impareranno come sono fatti gli alberi, come riconoscerli dalle foglie, a costruire una casetta per gli uccelli, e tanto altro ancora.

Le casette, in particolare, sono molto importanti per aiutare gli uccellini a trovare cibo e riparo nelle zone urbane, salvaguardando così la biodiversità.

Ecco come costruirne una con materiale riciclato. Clicca qui per guardare il tutorial completo!