Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

La spada nell'astuccio: imparare stoccate e affondi divertendosi

Il progetto La spada nell'astuccio, sostenuto dal crowdfunding, porta nelle scuole primarie di Imola l'arte della scherma.

Esperienze di insegnamento 
02 gennaio di: Redazione
copertina

Il Circolo Scherma Imola, fondato nel 1986, conta un centinaio di atleti, anche di livello nazionale e internazionale. Da sempre impegnato nel coinvolgimento in forma ludica dei bambini, si occupa anche di attività nelle scuole, promuovendo l’educazione allo sport attraverso la scherma. 

Da gennaio, in particolare, prenderà il via il progetto La spada nell'astuccio, che darà la possibilità ai bambini delle scuole primarie di giocare con la scherma in maniera sicura, divertente e appassionata. 

Il progetto prevede tre incontri da un’ora per ogni classe di ogni scuola di Imola e circondario con la presenza degli istruttori del Circolo Scherma. I bambini verranno introdotti alla disciplina con affondi e stoccate, verranno simulate delle gare e, grazie al sistema elettronico, sarà proprio come vivere un vero "duello", sempre in un contesto di gioco e armonia

L'arte della scherma è una attività didattica che sviluppa il rispetto delle regole e lo spirito di correttezza, oltre che la capacità di concentrazione, la scelta del tempo, la tattica e la strategia: una sorta di partita a scacchi giocata ad alta velocità. 

Il progetto è stato in parte finanziato con un'azione di crowdfunding sulla piattaforma ideaginger.itLa spada nell’astuccio è riuscita a ottenere, grazie a 116 sostenitori, più del 100% della cifra necessaria per acquistare spade e maschere adeguate.