Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
  • Home
  • Didattica
  • Sale e Vita: il percorso didattico di Silvia Giordano per la scuola secondaria di primo grado

Sale e Vita: il percorso didattico di Silvia Giordano per la scuola secondaria di primo grado

Silvia Giordano, docente di matematica e scienze, animatrice digitale e Google Trainer certificata torna su Dire, fare, insegnare per condividere “Sale e vita”: un percorso trasversale attraverso la chimica, la fisica, l’anatomia, la botanica e la gastronomia per parlare del sale.

Secondaria  Esperienze di insegnamento 
28 marzo di: Silvia Giordano
copertina

Tutti noi sappiamo che cos’è il sale e ne facciamo uso quotidianamente. Ciò che forse non tutti i ragazzi sanno è che si tratta di un composto ionico, formato dall’unione di sodio e cloro, che se assunto in eccessive quantità può essere dannoso per il corpo umano. Altri organismi, per esempio, cui alcune piante hanno invece imparato a adattarsi ad ambienti ipersalini.

La proposta didattica della docente Silvia Giordano è rivolta ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado e si sviluppa in un arco di tempo che va dalle due alle quattro ore di lezione. Consiste in un percorso trasversale, attraverso la chimica, la fisica, l’anatomia, la botanica e la gastronomia, incentrato sul composto del sale e le sue proprietà. “Sale e Vita” è costituito da tre moduli, ognuno della durata di 45 minuti circa, che possono essere selezionati e utilizzati in maniera interdipendente, a seconda dell’argomento del programma in cui si inserisce la lezione.

Il primo modulo, “Chimica del sale”, prevede un esperimento pratico di cristallizzazione del sale, allestibile in classe in pochi passi, seguito da un brainstorming per introdurre allo studio della struttura chimica del sale e da una ricerca online da parte degli studenti sulla salinità delle acque del nostro pianeta.

Il secondo modulo, “Biologia del sale”, è un approfondimento sulla funzione e sulla regolazione del sale nel corpo umano, che include al suo interno link ad articoli scientifici e ad altre risorse utili. Nel corso della lezione si indagano aspetti come il gusto del sale e l’utilità del processo di sudorazione.

Infine, il terzo modulo “Difendersi dall’eccesso di sale nel regno animale e vegetale” ha l’obiettivo di esplorare i meccanismi di regolazione del sale degli organismi animali e vegetali. Diversamente dall’uomo, infatti, alcune specie animali e vegetali hanno sviluppato sistemi di adattamento che permettono loro di liberarsi del sale in eccesso o di sopravvivere in ambienti a ricca concentrazione di sale.

Dire, fare, insegnare ha realizzato una scheda didattica che raccoglie tutte le indicazioni di Silvia Giordano. Al suo interno potete trovare nel dettaglio gli step delle varie attività e l’elenco completo dei riferimenti sitografici.