Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Armi di istruzione di massa. Fare storytelling in classe con Adrian Fartade

Dopo averci parlato della sua passione per le storie e le scoperte scientifiche, in questa seconda parte della nostra intervista Adrian Fartade, divulgatore e ideatore del canale YouTube “Link4Universe”, ci spiega come fare storytelling efficace in classe.

Dire, fare, insegnare TV  Armi di istruzione di massa 
06 ottobre di: Adrian Fartade

Ognuno di noi è un produttore di arte, un narratore di storie. Quando scriviamo un messaggio a qualcuno o raccontiamo un aneddoto, scegliamo con cura le parole più efficaci e che riescono a suscitare un’emozione. Partendo da questa premessa Adrian Fartade, youtuber, attore e storico dell’astronomia, presenta agli insegnanti alcuni suggerimenti utili per catturare l’attenzione degli studenti con lo storytelling e per trasformare le ore trascorse in classe in un momento di condivisione proficua del sapere.

La parola d’ordine è: rompere gli schemi! Tutto ciò che si ripete infatti è rassicurante ma rischia di diventare scontato. Se invece durante le lezioni l’insegnante utilizzasse un tono di voce diverso e gestisse in modo differente lo spazio, decidendo ad esempio di rimanere in piedi invece che sedersi alla cattedra, la situazione verrebbe destabilizzata e i ragazzi e le ragazze “drizzerebbero le antenne” per capire cosa sta succedendo.

È così che l’insegnante può catturare la loro attenzione, e iniziare quindi a “raccontare” la sua materia, fatta di storie e persone che si sono impegnate per arrivare a certi risultati, tra dubbi, speranze ed errori. C’è poi anche la storia del docente: l’amore per ciò che insegna, la passione che ha coltivato e che gli ha fatto scegliere un percorso di studi per arrivare a parlare alla classe. Se si riesce a trasmettere tutto questo, i ragazzi saranno in grado di approcciarsi in maniera più profonda non solo agli argomenti studiati ma in generale a tutte le loro esperienze future.

Non perdetevi la terza parte dell’intervista con Adrian Fartade, online la prossima settimana su Dire, fare, insegnare, con alcuni consigli su come mostrare agli studenti il lato divertente dell’apprendimento. Potete recuperare ai seguenti link la prima parte dell'intervista a Fartade e gli altri articoli della rubrica "Armi di istruzione di massa":