Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Armi di istruzione di massa. Rendere la scienza divertente come una serie TV con Adrian Fartade

Adrian Fartade, youtuber, attore e storico dell'astronomia, ci racconta come film e serie tv possono trasformare una lezione in una sfida o un gioco in classe, in cui gli studenti sono stimolati ad aprire la mente e a vedere anche la parte divertente delle scienze.

Dire, fare, insegnare TV  Armi di istruzione di massa 
11 ottobre di: Adrian Fartade

In questa terza parte della nostra intervista Adrian Fartade, divulgatore scientifico e ideatore del canale YouTube Link4Universe, ci ha spiegato che l’apprendimento può essere considerato un’attività ludica che riesce a farci stare bene con noi stessi e con gli altri, permettendoci al tempo stesso di sviluppare le nostre capacità fisiche e intellettive.

Per insegnare materie scientifiche (ma in generale qualsiasi tipo di argomento) bisognerebbe prima di tutto riconoscere la loro natura “giocosa”. Imparare teoremi matematici e complicate formule fisiche o conoscere i corpi celesti della nostra galassia non serve a fare i conti al supermercato, né per diventare fisici o astronauti, ma prima di tutto è utile per aprire la mente e per imparare ad affrontare “giocando” la complessità della vita.

Fartade ci ha quindi dato alcuni consigli utili per fare in modo che ragazze e ragazzi si divertano mentre imparano, sentendosi partecipi e “autori” essi stessi della lezione e godendo della sfida intellettuale a cui stanno partecipando. A questo scopo ci ha suggerito di usare film e serie TV per creare dibattiti in classe, ma per provare curiosi esperimenti, ad esempio provare a capire che caratteristiche avrebbe una luna fatta di formaggio e quale sarebbe la sua influenza sulle maree.

Non esistono nozioni troppo difficili da comprendere: bisogna solo riuscire a guardarle da diversi punti di vista e imparare a immergersi concretamente nel mondo che ci sta dietro. Come quando si insegna musica: secondo Fartade non possiamo “insegnare solfeggio senza mai fare ascoltare una canzone”.

Non perdetevi la mini lezione di Adrian Fartade sulla corsa allo spazio, online su Dire, fare, insegnare giovedì 14 ottobre. Potete recuperare ai seguenti link le prime due parti dell'intervista a Fartade e gli altri articoli della rubrica "Armi di istruzione di massa":