Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Parole O_Stili: scuola e comunicazione al tempo di Internet

In occasione di Fiera Didacta Dire, fare, insegnare ha parlato con Rosy Russo, fondatrice e presidente di Parole O_Stili, progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole.

Dire, fare, insegnare TV 
13 novembre 2019 di: Redazione
copertina

Le parole hanno un potere enorme: commuovono, uniscono, scaldano il cuore. Oppure feriscono, offendono, allontanano. In Rete purtroppo è spesso l’aggressività a dominare e, anche se i social media sono luoghi virtuali, le conseguenze sono reali.

Parole O_Stili, un progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole nato a Trieste nel 2017, vuole ridefinire lo stile con cui le persone stanno in Rete, diffondendo l’attitudine positiva a scegliere le parole con cura e la consapevolezza che le parole sono importanti.

A Fiera Didacta 2019 abbiamo incontrato Rosy Russo, fondatrice e presidente di Parole O_Stili, che ci ha raccontato questa realtà che sta cercando di rivoluzionare la comunicazione online ampliando il discorso anche alle scuole, alla scienza, allo sport e non solo. 


Le schede didattiche di Parole O_Stili sono disponibili qui

«Il bello del nostro progetto è che insieme agli insegnanti stiamo scrivendo questa piccola pagina del Manifesto e di come può essere utilizzato. Man mano che la consapevolezza degli insegnanti cresce, può crescere l’educazione e l’accompagnamento ai ragazzi.»

«L’utilizzo di tutte queste tecnologie da un lato sviluppa quella parte del cervello che rende i ragazzi molto più intuitivi e veloci nell’apprendere determinate cose, dall’altro comincia a soffrire la loro capacità critica.»



Dire, fare, insegnare ha approfondito il rapporto didattica e nuove tecnologie in questi articoli: