Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Al via il Salone Internazionale del Libro di Torino

La principale fiera dell’editoria italiana si svolgerà dal 14 al 18 ottobre a Torino, presso Lingotto Fiere. Tra i tanti progetti, anche un percorso formativo dedicato all’aggiornamento di insegnanti e bibliotecari.

Editoria  Esperienze di insegnamento 
12 ottobre di: Redazione
copertina

Sabato 14 ottobre avrà inizio la XXXIII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, la più importante fiera dell’editoria italiana, finalmente di nuovo in presenza in un’inedita versione autunnale. Nell’anno in cui si celebrano i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, il tema del Salone, “Vita Supernova”, rimanda un po’ al periodo particolare che abbiamo vissuto e di cui ancora ci portiamo dietro gli strascichi: la pandemia di Covid 19.

Per dirla con le parole di Nicola Lagioia, direttore editoriale del Salone, “La supernova è una stella che esplode. La sua energia può essere utile o distruttiva, la sua luce può accecare o illuminare. Il mondo dopo il Covid è la grande incognita che ci troviamo a decifrare. Avremo bisogno di uno sguardo molto lungo per costruire un futuro in cui valga la pena di vivere”.

E uno degli strumenti principali per ottenere “uno sguardo lungo” è la cultura: sono i libri, le idee, le riflessioni, i dibattiti che ci pongono davanti a uno specchio e ci fanno capire chi siamo e dove vogliamo andare, che mostrano noi stessi, gli altri e il mondo in cui viviamo da diverse prospettive, ma che servono anche a mettere un po’ di ordine nel caos, provando a dare delle risposte che, però, se vogliamo che il nostro sguardo giunga a orizzonti sempre nuovi, non dovrebbero mai essere definitive.

Il Salone è tutto questo, è un momento fondamentale di incontro di saperi che toccano ogni ambito: dalla scienza alla storia, dalla filosofia ai fumetti, dal cinema alla musica. Gli appassionati di libri potranno incontrare scrittori e scrittrici provenienti da tutto il mondo, passeggiare tra gli stand degli editori, partecipare a letture e seminari.

Oltre a riservare moltissimo spazio ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie dando, con Bookstock 0-13, la possibilità ai più piccoli di partecipare a mostre e laboratori e, con Bookstock 14+, di fare incontrare agli adolescenti gli autori più amati, il Salone presenterà il percorso formativo Educare alla lettura, una serie di appuntamenti organizzati dal Salone e dal Centro per il libro e la lettura – MiC, in collaborazione con AIB, Associazione Italiana Biblioteche –, dedicato all’aggiornamento di docenti e bibliotecari in merito allo sviluppo di competenze relative all’educazione alla lettura.

Durante questi incontri si parlerà dei 50 anni del tempo pieno nella scuola italiana, e ci sarà la possibilità di incontrare autori letti dai ragazzi e dalle ragazze di tutto il mondo (come Lois Lowry, che rifletterà insieme al pubblico sul ruolo della lettura nella costruzione di identità, sia personali che sociali), ma anche illustratori, pedagogisti e scienziati.

Si potrà inoltre partecipare a diversi convegni, come quello organizzato in onore dei trent’anni dell’Albero Azzurro, o quello promosso dal Coordinamento delle reti delle biblioteche scolastiche; in programma anche un convegno dedicato ai progetti di lettura in carcere curati dal Cesp - Rete delle scuole ristrette e un altro dedicato alle antologie per le scuole secondarie organizzato in collaborazione con la Scuola Holden.

Si parlerà di disagio giovanile e degli effetti che il lockdown ha avuto sui più giovani, di libri inclusivi e di fumetti a scuola. Il programma include anche il convegno Nati per leggere ー in cui ci si confronterà sull’importanza della lettura precoce ー e un incontro sulla lettura ad alta voce.

I docenti e i bibliotecari che intendano partecipare all’evento possono prenotare una parte dei posti in sala e, alla fine di ciascun incontro, riceveranno un attestato valido per la richiesta dei crediti formativi.

Non perdetevi gli articoli di approfondimento che Dire, fare, insegnare dedicherà al Salone del Libro, in particolare ad alcuni eventi focalizzati sul mondo della scuola.