Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

"Cuori selvaggi": a Torino la nuova edizione del Salone del Libro

Al via da giovedì 19 a lunedì 23 maggio la XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, con tanti eventi per i giovani lettori e le scuole.

Editoria  News ed eventi 
18 maggio di: Redazione
copertina

La XXXIV edizione del Salone del Libro di Torino, dal 19 al 23 maggio a Lingotto Fiere, ha come tema e titolo che connette gli eventi della manifestazione “Cuori selvaggi”: un invito al coraggio e alla rinascita, a correre verso un futuro diverso e fatto di strade inesplorate e, appunto, selvagge, come mostra il manifesto realizzato dall’illustratore Emiliano Ponzi. Numerosi saranno gli scrittori, italiani e stranieri, che raggiungeranno Torino per raccontare le loro storie, ma anche le personalità dello spettacolo, della musica e del’arte.

Dopo il successo dell’edizione di ottobre, il Salone torna con alcune importanti novità. In un momento storico così complesso, con la Casa della Pace si è voluto dedicare uno spazio fisico al dialogo, all’incontro, all’informazione sulle iniziative di solidarietà del territorio e sulle esperienze legate all’emergenza in Ucraina. Nello spazio sarà allestita anche una libreria tematica a cura del consorzio COLTI e verranno incontri pensati per approfondire queste tematiche. Il Bosco degli Scrittori realizzato da Aboca Edizioni, composto da oltre 1000 alberi, permetterà invece di immergersi fisicamente nel verde e partecipare a presentazioni e dibattiti sull’ambiente.

Come in ogni edizione anche quest’anno le scuole e i ragazzi potranno prenotarsi per partecipare agli eventi del programma a loro dedicato, per ascoltare storie che raccontano di avventura, amicizia, sport, e che fanno riflettere anche sui grandi temi del presente. Il Salone si aprirà giovedì 19 maggio con la lectio dello scrittore indiano Amitav Ghosh sull’ambiente e la sostenibilità e con l’inaugurazione del Bookstock, lo spazio per i giovani lettori curato dal Dipartimento Educazione Castello di Rivoli - Museo d’Arte Contemporanea con un allestimento ispirato alla storia dell’arte di tutti i tempi: durante l’evento interverrà Maria Falcone, per raccontare agli studenti le battaglie e il lascito morale del fratello Giovanni a 30 anni dal suo assassinio.

Altri appuntamenti ricorderanno l’anniversario della strage di Capaci: l’incontro “Un bene confiscato è un bene comune”, sul tema dei Beni confiscati alle mafie, con Francesco Profumo, Gian Carlo Caselli e Pif, e il 23 maggio un evento rivolto agli studenti delle scuole medie con Luigi Garlando e uno per le scuole superiori con Roberto Saviano. Per il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, e all’interno delle rassegna di incontri organizzati dal Friuli Venezia Giulia – regione ospite di questa edizione – il cantautore e fumettista Davide Toffolo presenterà la graphic novel Pasolini (Rizzoli Lizard), mentre il Salone dei più piccoli si aprirà con un altro anniversario: in occasione del centenario dalla nascita di Mario Lodi, uno spettacolo di Giorgio Scaramuzzino si ispirerà alle più importanti opere del maestro, Cipì eBandiera.

Novità di questa edizione sono la Biblioteca Scolastica, grazie alla collaborazione con il Ministero dell’Istruzione - Cabina di regia del piano nazionale d’azione per la promozione della lettura e con le diciotto scuole polo regionali; lo spazio del Mur (Ministero dell’Università) dedicato al tema Il coraggio di cambiare, e gli spazi dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino e dell’Agenzia Giovani. In rilievo in particolare saranno i temi dell’economia, della finanza e del futuro professionale delle giovani generazioni, per esempio con i laboratori del Bookstock per le scuole secondarie di secondo grado che sperimenteranno l’economia civile con il gioco di società WeCoop.

Si parlerà anche dei diritti dei bambini su Internet e sui social network con Carla Garlatti, Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Elisabetta Dami e Geronimo Stilton. L’ambiente e i principi costituzionali che lo tutelano saranno al centro di un incontro per i bambini della scuola primaria nel nuovo spazio Bosco degli scrittori, con le magistrate Valeria Cigliola e Elisabetta Morosini; ai più piccoli sarà dedicato anche l’incontro con Giuseppe Catozzella (Mondadori) sulla figura di Gino Strada. Tra i temi più discussi anche la Seconda guerra mondiale e la Resistenza, l’educazione ambientale e il clima. Spazio alla divulgazione scientifica con Barbara Mazzolai e Federico Taddia autori di Perchè i Robot sono stupidi (Editoriale Scienza) e con Pierdomenico Baccalario e Massimo Temporelli, autori di Le 15 domande. Una serie di incontri e laboratori saranno dedicati all’etologia, al mondo animale e al tema dell’acqua, e anche il fumetto si occuperà di questi temi con il progetto Sostenibilità a fumetti (realizzato da Lorena Canottiere con Eduiren) che ha coinvolto da ottobre a oggi alcune classi di scuola primaria.