Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Il concorso fotografico "Un'Estate Circolare"

Fino al 31 agosto è possibile partecipare al concorso “Un’Estate Circolare”, che chiede alle classi di interpretare i temi dell’economia circolare e della sostenibilità realizzando durante le vacanze un e-book fotografico.

News ed eventi 
28 luglio di: Redazione
copertina

Le vacanze estive possono essere il momento ideale per approfondire in modo creativo alcuni temi che riguardano da vicino gli studenti, proponendo attività collaborative che chiedono di osservare attentamente e interpretare quello che li circonda. Il progetto Un’Estate Circolare – Il nostro sguardo sostenibile, curato dalla società specializzata in iniziative educative e di sensibilizzazione CivicaMente srl, sfida le classi a usare il linguaggio della fotografia per costruire un e-book collettivo di immagini che raccontino il loro punto di vista sulla sostenibilità e sull’economia circolare.

I docenti possono iscrivere la classi seguendo le istruzioni differenziate per target di riferimento: 8-12 e 13-18 anni. Fino al 31 agosto i partecipanti potranno quindi caricare i loro scatti sulla piattaforma del progetto e diventare gli autori di un vero e proprio “libro fotografico” digitale, risultato di un lavoro di riflessione e rielaborazione espressiva dei temi del concorso.

Ogni e-book dovrà essere composto di 7 foto, una per ogni unità indicata nelle Istruzioni del progetto:

  1. Siamo un cerchio o una linea?: per riflettere sul concetto di circolarità e ciclicità nella natura.
  2. Ritratto di una società: per raccontare le caratteristiche, le qualità e i difetti della società di cui facciamo parte.
  3. A nostro uso e consumo, ma a che prezzo?: per visualizzare le conseguenze dei nostri consumi e dei nostri sprechi
  4. Energia, energie: per cogliere tutte le forme che assume l’energia intorno a noi.
  5. Un mondo di valore: per scoprire cosa consideriamo “valore”, non solo in senso materiale.
  6. Il nostro NO: per rappresentare i rifiuti coraggiosi e consapevoli che aprono nuove possibilità per tutti.
  7. Condivisione: per spiegare come la collaborazione e la condivisione possono fare la differenza.

Gli studenti, a partire da queste indicazioni e suggestioni, potranno seguire la loro ispirazione, sperimentare e scattare le foto da condividere poi con la classe, esprimendo le proprie riflessioni anche con l’aiuto di appunti e brevi testi di presentazione. Gli e-book così composti, con le sette fotografie corredate da didascalie, saranno poi inseriti in una raccolta e pubblicati sulla piattaforma del progetto.

Il lavoro svolto per “Un’Estate Circolare” è quindi un’occasione per parlare dei principi fondamentali dell’economia circolare mettendosi in gioco da un punto di vista sia individuale, attraverso il particolare sguardo che gli scatti di ognuno riusciranno a trasmettere, sia collettivo, con il confronto tra i compagni e con il docente sui comportamenti consapevoli e sostenibili che potrà essere ripreso in aula a settembre.