Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Lettori si cresce: il progetto “La valigia di libri” a Piombino

Le attività della Biblioteca Civica Falesiana per avvicinare e educare alla lettura sin dall’infanzia, da soli e in famiglia.

Infanzia  News ed eventi 
04 giugno di: Redazione
copertina

Arriva dalla biblioteca di Piombino, in provincia di Livorno, Toscana, una valigia speciale, carica non di vestiti, scarpe o dell’indispensabile per una vacanza, ma di tutto quello che serve per intraprendere un viaggio ben più importante e straordinario: una valigia piena di libri!

Il progetto, promosso e organizzato dalla Biblioteca Civica Falesiana con la collaborazione dei Servizi Educativi del Comune di Piombino e della rete dei Nidi pubblici e privati, coinvolge bambini e genitori attraverso la proposta di storie sempre nuove e l’invito a portare la lettura fuori dallo spazio strettamente scolastico, rendendola parte della vita quotidiana e famigliare anche per i più e le più piccole.

La valigia di libri è infatti uno dei progetti che si inserisce nel programma nazionale Nati per leggere, un’iniziativa estesa a tutto il territorio che coinvolge 800 progetti locali in più di 2000 comuni italiani. Il programma ha come obiettivo la promozione della lettura sin dalla nascita, anche e soprattutto in famiglia, poiché è riconosciuto che leggere ai bambini in modo costante nei loro primi tre anni di vita aiuta lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, abitua all’ascolto, all’attenzione, e accresce il desiderio di avvicinarsi alla lettura una volta grandi mostrando effetti positivi a lungo termine anche in età adulta.

Negi asili nido di Piombino quindi, ogni 15 giorni arrivano, insieme alla valigia di libri, anche i bibliotecari e i volontari di Nati per leggere che guidano e consigliano i genitori nella scelta dei titoli da proporre ai figli e alle figlie. Nella valigia si trovano i libri messi a disposizione dalla biblioteca e selezionati dall’Osservatorio Editoriale di Nati per leggere, un consorzio composto da quaranta esperti tra bibliotecari, pediatri, psicologi, studiosi di letteratura per l’infanzia, educatori e librai che ha stilato un bibliografia, periodicamente aggiornata, dei libri più interessanti e adatti ai piccoli lettori e lettrici da 0 a 6 anni, scelti in base all’età e alle loro competenze cognitive e percettive.



Per non perdere traccia del suo viaggio, la valigia porta anche con sé un “diario blu”, uno spazio in cui genitori e bambini possono raccogliere la propria esperienza di avvicinamento, incontro e fruizione della dimensione della lettura in famiglia: uno strumento utile per condividere tra gli asili della città le impressioni, i commenti e i progressi di bambini, bambine e delle loro famiglie!

La Biblioteca Civica Falesiana è ormai una veterana di Nati per leggere: ha abbracciato il programma nel 2010 e oltre alla proposta di titoli selezionati in base alle indicazioni dell’Osservatorio Editoriale, la biblioteca tiene, insieme ai volontari Nati per leggere, incontri per genitori e educatori sui benefici della lettura, letture per bambini e famiglie negli ambulatori pediatrici e sul territorio, e appuntamenti mensili come Ti leggo la storia che vuoi per proporre a genitori e nonni la lettura come momento di gioco, divertimento e scoperta insieme ai bambini e alle bambini; o Benvenuto Bebè, in collaborazione con il Consultorio, per guidare i neogenitori nell’educazione al piacere delle storie.

Piombino è un esempio virtuoso di come il programma Nati per leggere abbia arricchito la proposta di attività a livello locale, e rientra quella del comune livornese rientra tra le venti storie del “Vento dei Venti”, una raccolta di progetti regionali che si sono raccontati in occasione del ventesimo anniversario dell’iniziativa nel 2019. Puoi leggere le storie regionali e trovare i progetti della tua regione qui: https://www.natiperleggere.it/20-storie.html