Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
  • Home
  • News ed eventi
  • “O anche no”. Parte su Rai2 l’edizione estiva del 2021 con Mario Acampa e Riccardo Cresci

“O anche no”. Parte su Rai2 l’edizione estiva del 2021 con Mario Acampa e Riccardo Cresci

Il presentatore e divulgatore scientifico Mario Acampa entrerà nel cast del programma “O anche no”, dedicato all’inclusione e alla solidarietà.

News ed eventi 
18 giugno di: Redazione
copertina

O anche no”, il programma sull’inclusione e la solidarietà in onda su Rai2 tutti i venerdì alle 00:30 e in replica la domenica alle 09:15, andrà in onda anche durante i mesi estivi, con una nuova formula.

Il programma continuerà a occuparsi del mondo dell’inclusione, che non viene sospesa durante l’estate. Durante ogni puntata Paola Severini Melograni, ideatrice e conduttrice del programma, farà un intervento introduttivo dando notizie e informazioni e presenterà il reportage realizzato da uno degli inviati. Fra le principali novità della stagione la presenza di due giovani conduttori: ogni settimana si alterneranno Mario Acampa e Riccardo Cresci, entrambi con vaste esperienze televisive a Rai per il Sociale, Rai Pubblica Utilità e Rai Ragazzi.

Gli inviati gireranno l’Italia per scoprire quali strutture, opzioni e servizi offre il nostro paese ai ragazzi con esigenze speciali e per raccontare la situazione nelle scuole che sono rimaste aperte. Quest’anno, infatti, migliaia di scuole hanno risposto all’appello del Ministro dell’Istruzione e resteranno aperte nei mesi estivi per rispondere alle esigenze dei ragazzi con difficoltà che resteranno a casa. In questo modo non saranno soli e durante la giornata verranno seguiti da insegnanti e operatori.

Mario Acampa andrà nelle scuole aperte intervistando i ragazzi, le loro famiglie e i docenti. Oltre alle scuole, si visiteranno anche strutture abitative, luoghi attrezzati per il turismo accessibile, oratori e tante altre realtà.

Il programma avrà un’attenzione particolare per il mondo dello sport, andando a trovare le squadre di calcio paralimpico e occupandosi anche delle prossime paralimpiadi. Non mancheranno le canzoni dei “Ladri di carrozzelle”, la house band di “O anche no”.