Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Milo sui tetti

Simona Bonariva, Chiara Tassinari

Una storia sospesa tra i tetti e le strade di Milano che parla di avventura, amicizia e famiglie perse e ritrovate.

26 agosto di: Redazione
Recensione

Milo è un ragazzo che conduce una vita segreta e avventurosa proprio al centro di Milano. Si è costruito un comodo rifugio sui tetti attorno alla Galleria Vittorio Emanuele, da cui osserva la folla che passeggia in piazza Duomo insieme alla gatta Priscilla e il piccione Bob. Sta attento a non farsi vedere nelle ore in cui i bambini dovrebbero essere a scuola e solo la sera scende in esplorazione per le strade vicine, per scovare e recuperare tra le cose buttate via dai milanesi qualche libro o oggetto utile al suo “superattico” di fortuna.

Anche se vive lassù, lontano da tutti, le sue giornate sono piene di persone: gli abitanti dei palazzi vicino ai suoi tetti, di cui ha imparato a osservare e riconoscere le abitudini; gli ospiti del “Condominio Galleria”, che tutte le sere si riuniscono insieme per gustare la cena portata dalla generosa signora Canzi; gli amici come il cuoco Armando, che gli permette di usare il bagno dell’hotel in cui lavora e che gli prepara dolci colazioni, o come il signor Arturo, che ogni giovedì gli racconta davanti al tè uno dei suoi incredibili viaggi per il mondo.

Ma perché Milo si nasconde? Chi è che lo cerca e perché non ha una casa in cui tornare? Adele, Gustavo e gli altri amici senzatetto del Condominio sono preoccupati per lui ma Milo non è ancora pronto a raccontare la sua storia, anche se vedere dalle finestre le mamme che danno la buonanotte ai loro bambini gli mette un po’ di tristezza e sente un po’ la mancanza di una vera famiglia

Milo sui tetti (Albe Edizioni), consigliato dagli 8 anni, è un libro che sceglie parole piene di rispetto, dolcezza e anche avventura per raccontare delle perdite dolorose che ognuno di noi può trovarsi ad affrontare, e del coraggio di costruire una nuova occasione di felicità facendosi aiutare delle “famiglie” che si ha la fortuna di incontrare sul proprio cammino.

Autore: Simona Bonariva, Chiara Tassinari

Voto:

5