Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Moby Dick. In poche parole

Marco Marmeggi

Lo scrittore per ragazzi Marco Marmeggi adatta il capolavoro di Melville per i ragazzi dai 12 anni in su.

25 maggio di: Redazione
Recensione

“Sono Ismaele e sono un fuggiasco. Scappai come si torna all’amore nei tempi di guerra. Presi il mare per anticipare le stagioni d’autunno che piovono tristezza nella mia anima”, esordisce così Marco Marmeggi nella sua riscrittura per ragazzi del capolavoro della letteratura mondiale “Moby Dick”.

Il romanzo di Herman Melville viene adattato e pubblicato da Einaudi ragazzi nella collana “In poche parole”, che ospita anche altri grandi classici della letteratura rivisitati per i giovani lettori. È l’occasione per riscoprire in sole 100 pagine un classico della letteratura mondiale e godersi una grande storia di avventura, viaggio, coraggio e follia.

I ragazzi saranno così trascinati nella grande caccia del capitano Achab, che guidato dalla propria sete di vendetta si lancia all’inseguimento di Moby Dick, l’immensa balena bianca, con tutto il suo equipaggio.

Il romanzo è consigliato per i lettori dai 12 anni in su ed è un modo semplice ma efficace di presentare ai ragazzi un classico della letteratura senza appesantirli. Questo romanzo può essere un mezzo per riflettere sulle emozioni e il loro valore, per introdurre il tema dei viaggi per mare in letteratura ma anche per riflettere su com’è cambiata la sensibilità verso l’ambiente e i suoi abitanti.

Autore: Marco Marmeggi

Voto:

4