Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

L’Ormiston College di Brisbane e i vantaggi del “Blended Learning”

L’Ormiston College di Brisbane, tra le scuole più premiate agli Australian Education Awards 2021, sta sperimentando con successo un approccio didattico che integra tecnologia e lezioni offline, per costruire percorsi di apprendimento più efficaci per ogni studente.

Metodologie  Scuole nel mondo 
23 febbraio di: Redazione
copertina

A dicembre durante l’assegnazione degli Australian Education Awards 2021 si è distinto in particolare l’Ormiston College di Brisbane, che si è aggiudicato otto premi in ambiti diversi tra cui il riconoscimento sponsorizzato da Box of Books “Best Use of Technology”. La scuola è infatti tra le più all’avanguardia in Australia nell’aver integrato la tecnologia nelle pratiche didattiche, focalizzandosi sul raggiungimento da parte degli studenti di competenze digitali ormai necessarie ma impegnandosi anche a lungo termine per un uso intelligente ed efficace di questi strumenti.

Nel 2020, durante la pandemia, il College era pronto al passaggio alla didattica a distanza a livello di competenze digitali di docenti e studenti, di infrastrutture e di piattaforme online. Il team di docenti e il preside Brett Webster volevano però promuovere un approccio didattico innovativo che non seguisse solo i trend attuali nell’uso della tecnologia a scuola, ma che puntasse a un effettivo miglioramento dell’esperienza di apprendimento, dei risultati e delle opportunità offerte agli studenti.

Per fare questo non era sufficiente trasporre sulle piattaforme digitali modalità e tempi delle lezioni in presenza, ma serviva elaborare e sviluppare un approccio innovativo valido sia per la didattica a distanza sia per quella integrata, che coniugasse le best practices in campo pedagogico con quelle per la formazione dei curricoli. È stato dunque avviato un progetto di ricerca con gli esperti di Blended Learning della Griffith University, che dopo il lockdown hanno continuato a monitorare i risultati del metodo di insegnamento proposto dall’Ormiston College e a collaborare con i docenti nella creazione di nuove Unità di apprendimento.

Con il Blended Learning gli studenti hanno maggiore controllo sul percorso e sul ritmo del loro apprendimento. Chi apprende più velocemente un contenuto può passare subito al livello successivo, o al contrario prendersi più tempo se necessario: il metodo integra infatti l’efficacia dell’insegnamento in presenza con strumenti online che aiutano a consolidare le nozioni attraverso esercizi, attività di recupero e lezioni segmentate. Migliorano così anche i risultati, perché il coinvolgimento dei ragazzi è più alto ed è una strategia adattabile a diversi tipi e gruppi di studenti.

Il Blended Learning permette quindi di adottare nella didattica gli strumenti tecnologici inserendoli in un percorso dagli obiettivi chiari: permettere cioè a tutti gli studenti del campus, e non solo quelli che seguono un certo programma o livello di apprendimento, di acquisire una serie di competenze e capacità cognitive che li aiutino a fronteggiare una società e un panorama professionale in continua evoluzione.

Fonte dell’articolo: A school with innovation at its heart, theeducatoronline.com

Photo credits: © Ormiston College