Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Scuole senza cellulare

A Madrid, dal prossimo anno scolastico, sarà vietato per gli studenti l'utilizzo del cellulare in classe.

Scuole nel mondo 
06 febbraio di: Redazione
copertina

La Comunità autonoma di Madrid ha annunciato che, a partire dall’anno scolastico 2020-2021, sarà ufficialmente vietato utilizzare i telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici a scuola. L’uso degli smartphone e dei tablet sarà consentito esclusivamente a studenti che ne hanno bisogno per motivi di salute o disabilità. Madrid è la terza comunità autonoma in Spagna a portare avanti un provvedimento del genere, dopo Galizia e Castilla la Mancha

l progetto prevede che gli insegnanti e i dirigenti possano ritirare i cellulari degli studenti che non rispettano il divieto, con eccezioni nei casi in cui l’uso dello smartphone è «espressamente previsto» nel progetto educativo e sempre «con fini didattici».

L’obiettivo alla base del provvedimento è quello di migliorare i risultati accademici degli studenti, in particolare quelli che hanno maggiori difficoltà di studio. Inoltre, come racconta il Ministro della Pubblica Istruzione spagnolo Isabel Celá: «con questa misura vogliamo fare un nuovo passo avanti nella lotta contro bullismo e cyberbullismo nelle scuole.»