Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

"In viaggio con Hector" per scoprire le Gallerie d'Italia

Tra gli strumenti didattici offerti dalle Gallerie d'Italia, che oltre alle sedi di Milano, Vicenza e Napoli contano oggi anche il nuovo museo di Torino, bambini e ragazzi possono imparare in modo divertente con la guida gratuita "In viaggio con Hector".

Un giorno al museo 
06 luglio di: Redazione
copertina

Le Gallerie d’Italia, parte del Progetto Cultura di Intesa San Paolo, dallo scorso maggio hanno presentato alcune importanti novità che confermano la volontà di valorizzare il patrimonio storico e culturale del Gruppo e di rafforzare anche la proposta educativa per le scuole e per pubblici specifici. Si è infatti aggiunta la sede di Torino ai tre musei di Milano, Vicenza e Napoli: spazi espositivi distribuiti su cinque piani e dedicati alla fotografia e alla video arte, inaugurati dal reportage sul cambiamento climatico di Paolo Pellegrin “La fragile meraviglia. Un viaggio nella natura che cambia” e dalla mostra “Dalla guerra alla luna. 1945-1969”, con foto d’archivio.

Nel museo torinese le attività didattiche per scuole e famiglie avranno uno spazio importante: il primo piano sotterraneo dell’edificio in Piazza San Carlo ospita le aule didattiche, mentre il secondo piano ipogeo sarà un luogo di comunicazione e di incontro per le scolaresche in visita, da cui potranno muoversi nelle sale attraverso i molteplici possibili percorsi. Il museo si propone come luogo educativo permanente focalizzato sulla fotografia, con attività realizzate da Civita Mostre e Musei in dialogo con il tessuto culturale cittadino e con le scuole del territorio piemontese.

Le Gallerie d’Italia di Napoli ha invece aperto la nuova sede in via Toledo: tre aule didattiche al primo piano permettono l’ampliamento delle attività didattiche, sempre gratuite, che hanno rappresentato negli anni un elemento di fondamentale impegno da parte della Banca verso il territorio. Una proposta declinata in base ai programmi scolastici e secondo approfondimenti tematici che stimolano riflessioni sul contemporaneo, che vede anche numerosi progetti di inclusione e accoglienza per studenti con disabilità.

Durante l’estate per esplorare in modo divertente e interattivo gli spazi dei musei di Napoli, Milano e Vicenza sono inoltre disponibili sul sito di Gallerie d’Italia alcuni materiali e percorsi per la visita autonoma di ragazzi e famiglie. Tra questi le guide scaricabili gratuitamente In viaggio con Hector: seguendo tappa per tappa Hector, il custode delle Gallerie d’Italia, e giocando con gli indovinelli e le attività creative proposte si va alla scoperta del patrimonio conservato nei tre musei facendo l’esperienza di un apprendimento interattivo e coinvolgente.

Ogni tappa è dedicata a un’opera o a un tema ed è identificata da tre parametri: difficoltà, apprendimento, creatività. Seguendo Hector, prima o durante la visita al museo, anche i più piccoli potranno così vivere in modo dinamico e personalizzato l’incontro con le esposizioni delle Gallerie d’Italia.



Immagine: © Gallerie d'Italia - Intesa San Paolo