Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Mobility party: al MUSE per muoversi verso il futuro

Con le attività di "Mobility party" il MUSE di Trento dà appuntamento domenica 15 maggio a bambini e famiglie per imparare e giocare insieme sul tema della mobilità sostenibile.

Un giorno al museo 
04 maggio di: Redazione
copertina

Al MUSE (Museo delle Scienze di Trento) domenica 15 maggio, dalle 15 alle 19, bambini e famiglie avranno l’occasione di partecipare a Mobility party: un pomeriggio con un ricco programma di attività pensate per approfondire e sperimentare insieme i temi della mostra temporanea “2050: Come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti”.

La mostra, curata dall’architetto Mario Cucinella e con impianto narrativo a cura di Zeranta edutainment, sarà visitabile fino al 26 giugno 2022 e propone un viaggio fra le sfide e le strategie messe in campo, a livello sia europeo che locale, per affrontare il problema della mobilità sostenibile, con l’ambizioso obiettivo di arrivare al 2050 con una mobilità a emissioni zero. L’allestimento, realizzato con filati rigenerati delle reti da pesca e da materiali di scarto riciclati o riciclabili al 100%, si sviluppa tra docce sonore, pareti interattive e video-proiezioni.





Tra le iniziative che rientrano nell’ambito della mostra e comprese nel biglietto d’ingresso al museo, che per l’occasione avrà tariffa ridotta a 7 euro, il Mobility party offrirà la visita guidata in compagnia dello spericolato autista intergalattico Gio Carbura, un workshop di aquiloni e lo spettacolo per tutta la famiglia Via vai, a cura di Gambe in Spalla Teatro.

Numerose altre attività di edutainment in programma durante il pomeriggio offriranno spunti per parlare mobilità sostenibile attraverso linguaggi innovativi e adatti a ogni tipo di pubblico, tra cui documentari 3d sulle esplorazioni spaziali, le sfide di “Mobility Quiz” e il laboratorio di “Mobinkering”, mentre con i corner tematici “Eppur si muove” i visitatori potranno scoprire come si muovono uomini e animali ma anche piante e ghiacciai.



Photo credits: © Muse