Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare
Dire, fare, insegnare

Il patrimonio culturale in classe: piccole scuole per piccoli musei

INDIRE promuove l’alleanza tra il Movimento Piccole Scuole e l’Associazione Nazionale Piccoli Musei, per una pedagogia del patrimonio culturale.

News ed eventi 
18 marzo di: Redazione
copertina

Integrare la conoscenza del patrimonio culturaledel nostro Paese nei percorsi didatticidelle classi, promuovendo continui scambi tra scuola e sistemi museali, archivistici, bibliotecari, è l’obiettivo della nuova iniziativa di INDIRE che propone alle piccole scuole la possibilità di costruire e co-progettare esperienze educative insieme ai musei appartenenti all’Associazione Nazionale Piccoli Musei.

Il progetto permetterà agli istituti iscritti al Movimento Piccole Scuole di entrare in contatto con i piccoli musei del proprio territorio e instaurare con essi un’alleanza educativa: potranno così potenziare la propria offerta formativa e didattica in un’ottica di progettazione partecipata e condivisa e secondo una visione pedagogica definita “scuola di prossimità”che si estende al territorio circostante, e che punta a ri-organizzare gli spazi e i tempi del fare scuola.

La collaborazione tra i gruppi di ricerca delle realtà coinvolte e una governance integrata tra le istituzioni mirano a mettere in pratica delle esperienze didattiche in grado di ridefinire gli aspetti fondativi del curricolo verticale, che vanno dalla scuola primaria alla scuola secondaria di primo grado, e che è basato sull’uso formativo del territorio e del suo patrimonio naturale/culturale.

Per partecipare le piccole scuole possono collegarsi al sito dedicato, consultare la Biblioteca digitale, cioè l’archivio di risorse online e di letture e narrazioni realizzate dai piccoli musei italiani, e decidere di contattare i partner culturali sul proprio territorio grazie alla collaborazione con l’Associazione Piccoli Musei; oppure visitare la pagina Piccoli musei narranti.